Come sta cambiando il Retail

/, Retail/Come sta cambiando il Retail

Come sta cambiando il Retail

By | 2018-09-05T15:29:15+00:00 maggio 3rd, 2018|Categories: Innovation, Retail|Tags: , , , , , |

Il settore Retail sta cambiando velocemente, soprattutto grazie all’avvento delle nuove tecnologie che stanno determinando nuove modalità di l’interazione tra i consumatori e i Brand e nuovi canali per vendere i propri prodotti.

All’interno di questa innovazione, vi sono alcune tendenze che più di altre stanno cambiando il Retail.

1) Esperienze digitali personalizzate

Personalizzazione rimane una delle buzz word quando si parla di Retail. È, infatti, una delle leve più importanti utilizzate oggi dalle Aziende per attrarre e fidelizzare un maggior numero di clienti.

L’innovazione tecnologica non solo sta rendendo più semplice personalizzare il prodotto ma anche l’esperienza stessa di acquisto tramite promozioni specifiche, riconoscimento del consumatore e invio di comunicazioni.

2) Nuove strategie di marketing

La necessità di una maggiore personalizzazione spinge le Aziende ad adottare anche nuove strategie di marketing. L’acquisizione, analisi e gestione di un maggior numero di dati diventa così un fattore fondamentale per targettizzare al meglio i propri prodotti.

Allo stesso modo i codici di tracciamento che permettono di inviare advertisiment personalizzato mentre si naviga su Internet sono un altro elemento chiave: a chiunque sarà capitato di notare che la ricerca di un prodotto o servizio on-line molto spesso ha come conseguenza quella di visualizzare pubblicità relativa sia sui propri canali social che sui siti che si stanno visitando.

3) L’omnicanalità

Offrire esperienze omni-channel, ovvero connettere le esperienze on-line con quelle che avvengono nello store fisico, rimane uno degli altri obiettivi principali del Retail.

La crescente diffusione di dispositivi mobile e relative app fa sì che un sempre maggior numero di persone comprino on-line con la possibilità di ritirare in negozio. Gli store fisici, infatti, non stanno perdendo di importanza: per il consumatore è ancora importante avere la possibilità di provare e toccare di persona un prodotto a cui è interessato.

Dare la possibilità ai propri consumatori di comprare i propri prodotti on-line, offrendo poi differenti modalità di ritiro, diventa sempre di più una scelta strategica importante per evitare che possano acquistare altrove l’articolo desiderato e magari preferire un Brand che ha già adottato una strategia omnichannel.

4) Sempre più Assistenti Vocali

L’arrivo sul mercato degli Smart Speaker e in generale dei Virtual Assistant sta spingendo alcune Aziende, come Amazon e Walmart, a dare la possibilità ai propri clienti di poter fare la spesa e comprare on-line semplicemente utilizzando la propria voce.

Questa nuova modalità di fare acquisti sembra al momento offrire numerosi vantaggi soprattutto per quei prodotti che si comprano abitualmente, come quelli della spesa, in quanto non è necessario come per altri il supporto di un display. Non tutti i modelli di Smart Speaker, infatti, integrano uno schermo dove poter visualizzare i risultati delle ricerche.

Permettere al consumatore di comprare i propri prodotti vocalmente spinge alla fidelizzazione in quanto la mancanza di uno schermo lo spingerà a comprare sempre un bene di cui già conosce le caratteristiche.

5) I Chatbot

È un nuovo touch-point con cui i clienti possono contattare i Brand e trovare assistenza nella risoluzione dei principali problemi, servizio sempre più importante anche per le Aziende che operano nel settore Retail.

Le possibilità derivanti da questa nuova tecnologia, però, non finisco qua. Grazie alle Interfacce Conversazionali, interrogabili da una piattaforma di messaggistica o all’interno di una propria applicazione, è possibile permettere al cliente di ottenere supporto in fase di pagamento e inviargli notifiche push, ad esempio ricordandogli che ha ancora dei prodotti nel carello oppure che un determinato articolo che cercava è finalmente disponibile con uno sconto.

6) Nuove modalità di pagamento

La crescente diffusione di device wearable e mobile sta portando alla smaterializzazione dei normali mezzi di pagamento, il tutto a vantaggio di altre modalità contactless che permettono di pagare velocemente tramite una smartband, uno smartwatch o un altro dispositivo indossabile.

I POS inoltre diventano mobili permettendo al cliente di pagare in qualsiasi punto del negozio direttamente al commesso che lo ha aiutato.

Allo stesso tempo, grazie a soluzioni per smartphone e tablet, il dipendente dello store riesce ad accedere velocemente ad informazioni, ad esempio sulla presenza di un prodotto in magazzino, e dare assistenza immediata al cliente.

 

Tutte queste innovazioni non solo permettono una personalizzazione maggiore del servizio ma anche una maggiore attenzione in termini di Customer Care, garantendo così la fruizione di un servizio e un’esperienza di Customer Journey ancora più positiva, il tutto a vantaggio dell’Azienda che ha deciso di implementare queste nuove tecnologie.

 

Sources: Forbes, 123RF

About the Author: