//L’Assistente Virtuale per un rientro sicuro in azienda: ecco l’idea di Vidiemme

L’Assistente Virtuale per un rientro sicuro in azienda: ecco l’idea di Vidiemme

By |2020-05-21T11:29:43+00:00Maggio 21st, 2020|Vidiemme|

 

Con la Fase 2 dell’emergenza Covid-19, è stata ufficialmente confermata la ripartenza della maggior parte delle attività del Paese e le aziende stanno finalmente organizzando il rientro fisico in ufficio dei propri dipendenti. Anche Vidiemme, grazie a una task-force dedicata, ha effettuato nelle scorse settimane una serie di sopralluoghi in sede per preparare al meglio il rientro graduale in azienda.

Oltre a riorganizzare spazi fisici e definire le varie linee guida per il rientro, è stato pensato di introdurre uno strumento sempre a disposizione dei dipendenti, proprio con l’obiettivo di aggiornarli e supportarli nella fase di ritorno in sede.

Per questo motivo nasce l’Assistente Virtuale di Vidiemme, creato in collaborazione con BIP, pensato sia per i dipendenti, che per il reparto HR, al fine di aggiornare tempestivamente il personale e fornire risposte riguardo ai provvedimenti e alle linee guida che l’azienda intende mettere in atto in questo periodo di new normal, agevolando così per tutti il rientro in piena sicurezza.

L’Assistente Virtuale sarà integrato all’interno di BIPin, l’App mobile di Bip sviluppata da Vidiemme per il Gruppo, che garantisce e regola il graduale rientro in ufficio, monitorando l’accesso alle varie sedi.

 

Dalla sanificazione alla buona condotta in ufficio: i topic dell’Assistente Virtuale

 

Il Chatbot fa riferimento ai decreti ministeriali, alle ordinanze della Regione Lombardia e alle Guidelines puntualmente pensate dall’azienda.

Alcuni dei macro-argomenti affrontati riguardano il comportamento da adottare in caso di sintomi virali durante la propria presenza sul luogo di lavoro, l’igiene personale, la sanificazione degli uffici, la gestione degli spazi comuni, degli ingressi e delle uscite, e infine chiarifica le regole sulla buona condotta da adottare in ufficio, sia nelle relazioni interpersonali che nei vari spazi di lavoro condivisi.

L’idea è stata quella di permettere a Vidiemme la condivisione delle nuove prassi che entreranno in vigore per tutto il personale dell’azienda.

In questo modo l’Assistente Virtuale è lo strumento adatto per informare rapidamente e contemporaneamente, evitando assembramenti, i dipendenti circa il nuovo modus operandi e le norme di comportamento da adottare in ufficio.

 

Post-emergenza: quale ruolo per l’Assistente Virtuale?

 

Il Chatbot di Vidiemme nasce dall’esigenza di supportare il dipendente in questo periodo segnato dal Covid-19 e dalle sue conseguenze sul Paese e sul mercato del lavoro. Tuttavia il compito dell’Assistente Virtuale non si esaurirà con il termine dell’emergenza, ma la sua utilità è stata pensata anche sul lungo periodo.

Dare assistenza ai dipendenti su tematiche HR, dall’inserimento di nuove risorse fino ad un utilizzo che entrerà sempre di più nel nostro quotidiano (richiesta ferie, permessi, info su trasferte, ecc). La possibilità quindi di avere un tool 24 ore su 24 permette al lavoratore di usufruire di un nuovo canale per risposte puntuali alle domande più frequenti.

L’adozione in azienda di Interfacce Conversazionali a supporto dei dipendenti permette di sgravare le Risorse Umane da alcune delle domande di routine, permettendogli di svolgere attività core, senza però sostituire il rapporto tra l’HR Manager e i dipendenti. Anche in questo particolare contesto, grazie a soluzioni di Intelligenza Artificiale e Interfacce Conversazionali, Vidiemme si dimostra l’innovation partner che, con un’ampia conoscenza di mercato, sviluppa soluzioni digitali ad hoc per i suoi Clienti.

Accompagnare le aziende e garantire il rientro in ufficio per tutti in totale sicurezza, in un mondo sempre più digital che richiede un necessario cambiamento, dove l’innovazione ha un ruolo chiave.